“A questo attacco risponderemo con fermezza” – di Rita Bosi | Oaser

“A questo attacco risponderemo con fermezza” – di Rita Bosi

Care colleghe e cari colleghi, come molti di voi già sanno, venerdì scorso 11 maggio, la nostra professione è stata oggetto di un attacco verbale, violento e offensivo.

Questa volta non ci è stato sferrato da persone superficiali o prevenute, come spesso succede quando espressioni poco felici o non pertinenti, ci vengono rivolte da giornalisti o da non addetti ai lavori.

Questa volta a definirci “incompetenti” e “non professionali” è stata Samuela Frigeri, avvocato, nonché Presidente del Coordinamento dei Centri Antiviolenza dell’Emilia Romagna.

Frigeri – nel corso del suo intervento al convegno organizzato dalla Regione Emilia-Romagna “Parenting in domestic violence: strategie di intervento per una genitorialità responsabile”, tenutosi a Bologna – ha inoltre attaccato pesantemente il lavoro dei Servizi Sociali nei confronti delle madri vittime di violenza, tacciando gli operatori di colludere con i padri e di non tutelare donne e bambini.

Bene ha fatto la collega Marina Frigieri, Responsabile Servizio Sociale Tutela Minori dell’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico e successiva relatrice, a non raccogliere le provocazioni di Frigeri e a svolgere – pur in un clima di imbarazzata tensione – il suo intervento.

Come Consiglio Regionale non intendiamo passare sotto silenzio questo attacco alla nostra comunità professionale.

Stiamo valutando di avviare gli opportuni passi formali verso la Regione Emilia-Romagna, verso  lo stesso Coordinamento dei Centri Antiviolenza e verso l’organismo di disciplina dell’Ordine forense di competenza, affinché si faccia piena luce su questa vicenda e, ove ne esistano gli estremi, chiederemo vengano adottati i conseguenti provvedimenti.

 

Bologna, 22 maggio 2018

Comments are closed.


Maintained by Cloudalia.it